Stampa

PD MENDICINO, UN PROGETTO DI RILANCIO PER IL TERRITORIO

Negli ultimi mesi, il Circolo Pd ha fatto enormi sforzi per mettere in campo, assieme ad altre forze del territorio, un progetto unitario e di rinnovamento della classe politica che potesse convergere in un’ampia formazione civica fondata su un patto generazionale per iniziare un nuovo corso.
Ad oggi, si registra una fase di stallo, dovuta da una parte, ad atteggiamenti poco costruttivi e dall’altra ad atteggiamenti improntati su sterili personalismi manifestati da alcuni gruppi politici.
Il PD, con grande senso di responsabilità, intende proseguire il cammino intrapreso attraverso una serie di iniziative volte a stimolare e coinvolgere tutte le migliori energie presenti sul territorio per costruire, insieme ad esse e alle altre componenti politiche, assumendone il ruolo guida, un progetto di rilancio economico, sociale e culturale.
Area urbana, trasporti e mobiltà, ambiente e ciclo integrato dei rifiuti, gestione, assetto e difesa del territorio, sviluppo economico (marketing territoriale, incentivi per agricoltura, turismo sostenibile e promozione dei prodotti e dell’artigianato locale), sono alcuni dei principali temi sui quali il PD mendicinese vuole organizzare una serie di focus e di approfondimenti tematici, avvalendosi della collaborazione di esperti in materia, associazioni di categoria e, soprattutto, della partecipazione dei cittadini.

Stampa

GD ALTO TIRRENO: "INIZIATIVA PER L'EMERGENZA RIFIUTI"

 

COMUNICATO STAMPA

 

Nel pomeriggio di giovedì  27 febbraio, si è riunito a Diamante il Coordinamento dei Giovani  Democratici dell’Alto Tirreno Cosentino.  Al centro dell’incontro l’Emergenza Rifiuti  dopo l’incontro   con l’Assessore Provinciale all’Ambiente Giuseppe Aieta e la manifestazione contro la ‘ndrangheta promossa dal Segretario Regionale  Ernesto Magorno e prevista  il prossimo 20 Marzo a Scalea.

I Giovani Democratici Calabria hanno  aderito convintamente  alla manifestazione contro la ‘ndrangheta del 20 Marzo e il Coordinamento dell’ Alto Tirreno , oltre a garantire la propria partecipazione, comunica anche la piena disponibilità a sostenere eventualmente l’iniziativa, sia logisticamente che organizzativamente. 

Sull’Emergenza Rifiuti, il tavolo operativo messo in atto dai GD Alto Tirreno Cosentino si sofferma sulla necessità  di rispondere  a questa emergenza  con una programmazione seria e a lungo termine, fissando come punto cruciale  lo sviluppo della cultura della Raccolta Differenziata, come unica vera e giusta soluzione al problema nella nostra Regione.

Al fine di poter dare un contributo fattivo sul problema,  il Coordinamento Gd Alto Tirreno Cosentino organizzerà un Tour nei vari comuni del Tirreno, per conoscere quali fra questi realizzano la Raccolta Differenziata e quali no. Per i comuni che la utilizzano il coordinamento intende verificare il tasso di raccolta differenziata e le iniziative che le amministrazioni hanno  promosso  per sensibilizzare i cittadini, il grado di riuscita, i problemi riscontrati nella realizzazione,  cosa può essere ulteriormente migliorato. Per i comuni invece che non hanno attuato la Raccolta Differenziata analizzeremo il perché questo metodo non viene realizzato, se per una scelta politica, problemi tecnici, problemi operativi o altro. Siamo sicuri di trovare sindaci collaborativi, in considerazione  dell’esistenza reale del problema e  della volontà   di  tutti   di risolverlo. Il lavoro terminerà con la stesura di un report contenente tutti i dati raccolti ed analizzati, al fine di rappresentare la situazione attuale del Tirreno Cosentino e come e dove poter intervenire al fine di ottimizzare ed espandere su tutto il territorio la cultura e la politica della Raccolta Differenziata. Siamo convinti che, vista l’eterogeneità del territorio dell’Alto Tirreno Cosentino, il lavoro può essere considerato espandibile per tutto il territorio regionale. Il Report sarà indirizzato anche ai cittadini perché la reale diffusione della Raccolta Differenziata è possibile solo attraverso la sensibilizzazione alla cultura della separazione dei rifiuti e del riutilizzo di quelli riciclabili. A conclusione del lavoro, tale report sarà presentato in una pubblica assemblea all'Assessore all'Ambiente della Provincia di Cosenza, ai Sindaci dei Comuni interessati, ai Rappresentanti politici ed istituzionali del Partito Democratico.

 

28 febbraio 2014 

DOVE SIAMO