Stampa

NOTA PUCCIO SU FESTA DE L'UNITÀ

La festa regionale dell’Unità, che si è appena conclusa a Belvedere Marittimo, è stata un grande evento di partecipazione, confronto e approfondimento. Siamo riusciti nell’impresa di far discutere il partito tutto sui grandi temi dell’attualità politica, spaziando dall’azione dei Governi nazionale e regionale fino al futuro del partito, in stretta connessione con l’argomento principe che abbiamo scelto di mettere al centro della festa, ovvero le giovani generazioni e la loro proiezione futura.

 Ringrazio, per l’importante sforzo messo in campo, il coordinatore del circolo di Belvedere, Ugo Massimilla, la federazione provinciale di Cosenza, con in testa il segretario Luigi Guglielmelli, il gruppo appassionato dei Gd calabresi e tutte le articolazioni del partito, che con generosità si sono spese per la buona riuscita della festa dell’Unità.

Abbiamo ospitato numerosi protagonisti della vita politica del centrosinistra: dal portavoce nazionale del partito, Matteo Richetti, al ministro Claudio De Vincenti, al capogruppo alla Camera, Ettore Rosato fino a tutti i dirigenti e i rappresentanti istituzionali calabresi. Ci siamo confrontati con il presidente della Regione, Mario Oliverio, e del Consiglio regionale, Nicola Irto. Sono stati selezionati alcuni temi importanti per il futuro prossimo della nostra regione, come la realizzazione della Ciclovia del Mediterraneo e il decreto Resto a Sud, tenendo sempre in primo piano le prossime sfide che il partito dovrà affrontare nella sua organizzazione interna e in veste di forza di Governo a Roma e in Calabria.Non sono, dunque, mancati gli spunti di riflessione e di dibattito, dall’apertura affidata alle intuizioni di Richetti, al finale con il capogruppo Rosato, il quale si è soffermato a lungo sulla discussione in corso sulla nuova legge elettorale e ci ha dato una serie di indicazioni utili sugli investimenti necessari in Calabria sul fronte soprattutto delle infrastrutture per consolidare il buon andamento della stagione turistica.

Quel che ci lascia la festa dell’Unità è il miglior viatico per impegnarci a fondo nell’imminente campagna congressuale, che toccherà le federazione e i circoli, e gli altri appuntamenti già messi in cantiere dal partito, come la conferenza programmatica di fine settembre.

Giovanni Puccio

Responsabile organizzativo

Pd Calabria

 

DOVE SIAMO